Baobab: l’albero della vita

Conosciuto da molte persone ma ancora non abbastanza in uso, il frutto di Baobab è uno speciale alimento in grado di apportare varie proprietà benefiche utili per il nostro organismo. La polpa del frutto di Baobab è ricca di vitamina C, fibre (solubili e insolubili), calcio, ferro, vitamina PP, vitamine del gruppo B, potassio, magnesio, zinco, manganese e rame. Queste sostanze, tutte insieme risultano molto utili soprattutto in caso di irregolarità intestinali, stato di stress, stanchezza e difese immunitarie basse. Soltanto 5 grammi di polpa di baobab possono aiutare ad equilibrare la funzionalità intestinale, stimolare il buon umore e dare più energia e tono, oltre ad aumentare le difese immunitarie (grazie all’alto contenuto di vitamina C).

Cos’è il Baobab

Il Baobab (Adansonia Digitata) è un albero originario delle zone dal clima piuttosto caldo, che si trova sopratutto in Africa e Madagascar (splendida isola dell’Africa orientale) ma si può trovare, anche se soltanto una specie, in Australia. Questa particolare pianta, proprio per le sue importati proprietà e dalla sua longevità viene chiamata albero della vita. La pianta è in grado di raggiungere i dieci metri di diametro e ben 20 metri di altezza. Questo maestoso albero può vivere fino a 5000 anni, anche se la maggior parte dei baobab vive circa 500 anni. Esistono 9 specie di Baobab, ognuna con caratteristiche diverse: sei specie in Madagascar (grandidieri Adansonia, Adansonia madagascariensis, Adansonia perrieri, Adansonia rubrostipa, Suarezensis Adansonia e Adansonia za), due specie in Africa ( Adansonia digitata Adansonia e Kilima) e una in Australia (Adansonia gibbosa conosciuta anche come Adansonia Gregori).

Frutto di Baobab
Baobab: frutto

Il frutto del Baobab

Se guardiamo dal punto di vista nutrizionale, il frutto rappresenta la parte più ricca di proprietà benefiche per l’organismo umano, ma viene utilizzata ogni parte della pianta tra cui radici, corteccia, semi e foglie, ricavando polveri, oli e prodotti cosmetici e terapeutici. La polpa del frutto si presenta biancastra, disidrata, polverosa e il suo sapore risulta un po’ acidulo. Per poter consumare il frutto del Baobab fresco e da poco raccolto dall’albero è possibile soltanto acquistandolo nel suo habitat naturale: in Africa, soprattutto in Madagascar dove i mercati ne sono pieni. In Italia purtroppo non è sicuramente facile trovare il frutto fresco online o in negozi ma è comunque possibile trovare in commercio la polpa in polvere ricavata dal frutto attraverso polvere, compresse, bustine o tavolette.

Frutto di Baobab: contenuto interno
Baobab: frutto (contenuto interno)

Frutto del Baobab: proprietà

Tra le più note proprietà che vanta il Baobab troviamo: favorire la digestione, migliorare la funzionalità intestinale, donare energia e riequilibrare l’umore (svolgendo un’azione antistress). Infatti il Baobab può migliorare l’umore, allontanare lo stress e favorire il recupero energetico anche in caso di forte stress o malattia. Inoltre il frutto del Baobab svolge un’azione antibatterica, antinfiammatoria, antipiretica ed antivirale, quindi molto utile in caso di influenza, febbre e raffreddori stagionali. Assumendo la polpa a cicli di due/tre mesi, il baobab risulta utile per riequilibrare l’intestino, per stimolare le difese immunitarie e per poter godere di un pronto recupero energetico. Il baobab risulta un ottima fonte di Vitamina C, infatti contiene sei volte in più il quantitativo di acido ascorbico di un’arancia. Per questo motivo risulta utile assumerlo per aumentare le difese immunitarie o per svolgere un’azione antiossidante nei confronti dei radicali liberi. Un’altra sostanza molto ricca nel frutto sono le fibre. Le fibre contribuiscono a regolarizzare la funzionalità intestinale, aiutando soprattutto in caso di stipsi.

Le vitamine e i minerali contenuti nella polpa di baobab aiutano in caso di stanchezza, stress o influenza. Il ferro contenuto può essere di aiuto in caso di anemia o disturbi legati al ciclo mestruale come stanchezza e spossatezza.

Olio di Baobab
Olio di Baobab

Altri usi del Baobab

Come accennato precedentemente, del Baobab si usa praticamente tutto, non solo il frutto. Ad esempio, le foglie vengono impiegate come alimento sia in forma fresca che secca. Mentre i semi si utilizzano solitamente come addensante per le zuppe, o fermentati in condimenti, arrostiti per un consumo diretto, o tritati per estrarre olio vegetale. Molto usato come integratore alimentare, il Baobab è anche utilizzato in campo cosmetico. L’olio di Baobab è in grado di nutrire la pelle donandole un aspetto più giovane, lucente. Inoltre è in grado di rendere la pelle più elastica. L’olio e i vari cosmetici per il corpo a base di Baobab sono impiegati come idratanti, elasticizzanti, come dopo sole o dopo barba. Altro utilizzo è l’olio per capelli utile per idratare e svolgere un’azione protettiva contro i danni provocati dagli agenti esterni come sole e vento.

Come assumere il baobab

Il Baobab può essere assunto direttamente dal frutto fresco oppure tramite integratori alimentari in bustine o compresse, attraverso la polpa polverizzata da aggiungere a frullati e bevande o semplicemente mescolata in acqua. L’utilizzo più comune è l’assunzione della polvere ricavata direttamente dalla polpa del frutto, in commercio generalmente di origine biologica, naturalmente disidratata, senza sostanze chimiche aggiunte o conservanti e pura al 100%.