Tutto quello che c’è da sapere sul busto ortopedico e corsetto per schiena

Se soffri di disturbi legati alla schiena come scoliosi o dolori lombosacrali, il tuo ortopedico ti avrà sicuramente consigliato l’uso di questi due supporti per la schiena.

Le differenze

Nonostante molte persone credano che il busto ortopedico e il corsetto per la schiena siano la stessa cosa, è necessario precisare che esistono alcune differenze importanti da sapere prima di poter scegliere il supporto più adatto al proprio fisico.

Mentre un busto ortopedico correttivo è adatto per correggere le deformità della spina dorsale, Il corsetto per la schiena serve a supportare la schiena e diminuire il carico sulle vertebre lombari.
La seconda tipologia è molto utilizzata da chi passa tante ore al computer ed ha bisogno di mantenere una postura eretta e sana. Ma è un ottimo supporto anche per chi lavora con carichi pesanti ed ha bisogno di un sostegno che faccia lavorare bene la schiena senza fare movimenti che potrebbero causare dolori o ernie.

Potete trovare un articolo approfondito su un articolo di Anticaortopedia.it, che parla in maniera esaustiva del busto ortopedico e del corsetto per la schiena trattando le differenze.

L’utilizzo di busti e corsetti è molto consigliato anche per migliorare lo stile di vita in ogni sua fase evolutiva, con il fine di defaticare la schiena dai continui sforzi che supporta giornalmente.

Lombalgia

 Come scegliere il busto correttivo

La scelta di un busto correttivo parte spesso dal riconoscere la zona colpita e dal grado di curvatura.

Appurato ciò, possiamo distinguere il modello del quale abbiamo bisogno.  In commercio abbiamo diversi tipi di busto:

  • scoliosi toracica
  • scoliosi toraco-lombare
  • Cervico dorsali
  • Lombari
  • Dorso lombari

Per la correzione della colonna vertebrale è possibile ricorrere a diverse tipologie di busti come quelli rigidi o semi rigidi, che hanno diverse funzioni uno dall’altro. Sono i più utilizzati per mantenere  la colonna vertebrale stabile con il passare del tempo

Un esempio concreto può essere quello del busto rigido a 3 punti. Fa parte della famiglia di busti che agiscono sui disturbi dorso lombari, ma anche a livello pubico e all’altezza dello sterno.
Bisogna indossarlo costantemente per un periodo medio lungo per godere dei benefici: in questo tempo la colonna si manterrà dritta e verrà di nuovo abituata alla postura corretta.

Questa tipologia non preclude la libertà di movimento, quindi il paziente potrà muoversi in totale armonia e autonomia.
Questo modello è spesso utilizzato per la correzione della scoliosi o per gestire la presenza di artrosi, fratture vertebrali che possono essere di origine traumatica, patologica o da osteoporosi. Ma anche per combattere patologie infiammatorie vertebrali e il cedimento delle vertebre.

Mal di schiena e computer

Come scegliere il corsetto ortopedico

Come nel caso del busto correttivo, anche per la scelta del corsetto ortopedico bisogna conoscere approfonditamente  il disturbo e il grado di curvatura della schiena. In questo caso però gioca un gioco molto importante anche la professione di chi lo indossa e l’uso che bisogna farci.

Per esempio, se svolgi un lavoro d’ufficio puoi acquistare un corsetto elastico che sia di supporto alla schiena e l’aiuti a non curvare la colonna vertebrale.  Nelle problematiche di stato più avanzato si può pensare di mettere un corsetto più rigido che sorregga bene la schiena.

Se svolgi un lavoro pesante invece, avrai bisogno di un corsetto dinamico che sia di supporto alla schiena ma senza impedire movimenti naturali. La funzione principale che ha un corsetto dinamico è quello di allentare la tensione sulla schiena aiutandola a lavorare bene, prevenendo ernie e dolori lombari.

Conclusione

Come abbiamo visto, la scelta di questi dispositivi ortopedici è molto variegata ed il nostro articolo vuole essere una linea guida da poter seguire tenendo in mente le regole fondamentali per scegliere al meglio.
Il consiglio è sempre quello di farsi seguire da un professionista che ti sappia dire con assoluta sicurezza il busto più adatto alle tu esigenze.

Un ultimo consiglio: essendo prodotti che si indosseranno per molte ore al giorno e per periodi medio/lunghi, è raccomandato scegliere un prodotto di alta qualità e fabbricato con materiali di qualità.