Massa magra e massa grassa: qual è la differenza?

Dobbiamo ammetterlo: tutti desideriamo essere snelli ed in forma.

Ma se questa è una verità sacrosanta, bisogna dire che ne esiste anche un’altra che va di pari passo ed è la regola che, senza una corretta alimentazione ed un po’ di attività fisica, è davvero difficile esserlo.

Essere snelli ed in forma, però, non deve essere solo un obiettivo estetico, deve essere principalmente un obiettivo basato sulla salute, perché ricordati sempre che avere troppi chili in più non porterà a nulla di buono per il tuo corpo.

Sul tema del peso corporeo e della forma fisica se ne sono dette davvero tantissime ma forse, raramente, si è vista mettere tra le diverse nozioni da conoscere, la differenza tra massa magra e massa grassa.

Devi sapere, infatti, che il tuo corpo è composto da queste parti che si differenziano moltissimo dall’una all’altra e che contribuiscono in modo fondamentale alla tua salute e forma fisica reale.

Ma cosa significano questi due termini? Quali sono gli aspetti che contraddistinguono queste tue parti del nostro corpo? E come si può calcolare i propri valori?

Se per l’ultima domanda può anche essere utile l’utilizzo di una semplice bilancia impedenziometrica, per le altre questioni invece è necessario un approfondimento un po’ più importante.

Addentriamoci insieme in questo argomento.

 

Massa magra e massa grassa: nozioni importanti

Per affrontare nel migliore dei modi questo concetto c’è una cosa fondamentale da dire prima di tutto: non focalizzarti solo sul numero che vedi sulla bilancia.

Infatti, queste due masse, hanno un peso del tutto diverso che spesso andrà ad influire in maniera netta sul tuo peso reale.

Forse avrai già sentito dire spesso che i muscoli pesano molto di più del grasso.

Ed è vero.

Ma cerchiamo di andare per ordine in modo di poter comprendere al meglio queste affermazioni appena scritte.

 

Massa magra: cos’è?

Iniziamo dalla massa magra, che è la parte a cui tutti noi dovremmo aspirare maggiormente.

La massa magra, in pratica, è composta da:

  • muscoli
  • denti
  • ossa
  • organi

Come puoi notare, all’interno di questa lista, ci sono anche parti del corpo sulle quali noi non possiamo lavorare direttamente (non possiamo dimagrire sulle ossa, sui denti o sugli organi).

L’unica parte sulla quale si può lavorare seriamente sono i muscoli.

I muscoli hanno moltissime funzioni importanti che vanno anche al di là del semplice saper alzare un peso più grande od andare più veloce nella corsa.

Il muscolo, inoltre, necessita di molta più energia per lavorare e, quindi, avere una buona percentuale di massa magra ti consente di avere un consumo energetico basale molto più alto. In pratica puoi mangiare più calorie senza ingrassare.

 

Massa grassa: cos’è?

Eccoci ora alla massa grassa, che potremo anche definire la tanto ostinata massa grassa.

Come potrai ben intuire, questa massa, si compone di tutta la parte grassa che va a costituire il nostro corpo.

Attenzione però, perché la massa grassa ha una piccola parte detta grasso primario od essenziale.

Questo grasso è quello che va a ricoprire e proteggere i diversi organi vitali ed è fondamentale per la nostra salute.

Qual è la percentuale perfetta di questa componente?

  • 3% negli uomini
  • 12% nelle donne

Ed attenzione perché, andare al di sotto di queste soglie significa non essere in salute.

Essere troppo magri non significa essere più sani.

 

Massa magra e massa grassa: come calcolarle

Ora che hai compreso la differenza tra questi due termini, sei anche pronto per scoprire come puoi calcolare le tue percentuali.

Prima ti abbiamo anche accennato al fatto che, il peso che vedi sulla bilancia, è sempre un po’ relativo.

La massa magra, infatti, ha un peso maggiore rispetto alla massa grassa.

Facciamo un esempio pratico.

Da una parte abbiamo una persona sedentaria che è alta 170 cm e pesa 80 kg, dall’altra un atleta che è sempre alto 170 cm e pesa sempre 80 kg.

Potrai ben intuire che, i loro fisici, saranno ben diversi pur avendo la stessa altezza e lo stesso peso.

La persona sedentaria pesa 80 kg con una percentuale alta di massa grassa, l’atleta pesa lo stesso 80 kg ma ha principalmente massa magra.

Un piccolo esempio che ti fa capire come, il numero sulla bilancia, debba sempre essere valutato nel suo insieme.

Proprio per questo, all’inizio di questo articolo, ti abbiamo accennato alla bilancia impedenziometrica.

Questo tipo di bilancia ti permette di poter vedere proprio la composizione del tuo corpo e capire così, in maniera più ottimale, la verità sul tuo peso corporeo.

Ci sono anche altri metodi per calcolare la massa magra e la massa grassa:

  • plicometria
  • calcolo delle circonferenze corporee
  • pesata idrostatica
  • pletismografia a spostamento d’aria

I primi due metodi possono anche essere fatti tra le mura domestiche con un semplice plicometro e metro da sarta.

Di certo, però, fatti in una struttura con un professionista hanno una valenza maggiore.

Le altra due metodologie, invece, necessitano di una struttura apposita con dei macchinari specifici e sono senza ombra di dubbio i metodi più esatti e precisi.

 

Se il tuo obiettivo è quello di perdere massa grassa in modo efficace e salutare, ricordati sempre di evitare assolutamente diete drastiche e troppo restrittive.

Fai della sana attività fisica ed incrementa esercizi di tonificazione e costruzione muscolare.

Solo avendo una maggiore percentuale di massa magra potrai consumare di più e finalmente dimagrire in modo sano e duraturo. Oltre ad apparire anche esteticamente molto più tonici.